79213595_oLa protesizzazione dell’ anca (PTA) è una metodica utilizzata da anni che consiste nel ricostruire chirurgicamente l’articolazione formata dalla testa del femore e dall’acetabolo, mediante posizionamento di componenti artificiali metalliche, di polietilene o di ceramica.

Le protesi hanno rivoluzionato il trattamento di malattie assai invalidanti quali l’artrosi e l’artrite reumatoide che sono causa di fenomeni distruttivi delle superfici della cartilagine articolare e che provocano dolore e limitazioni funzionale.

Le protesi dell’anca devono durare per molti anni e devono essere sottoposte a carichi di lavoro notevoli, e per questo la scelta dei materiali è molto importante.

Negli ultimi anni la tecnologia ha sviluppato numerosi modelli protesici ispirati a principi meccanici e biologici diversi, al fine di meglio riprodurre la fisiologia articolare.

LRE-elbow-implantAttualmente i materiali utilizzati hanno lunga durata a patto che gli accoppiamenti e il posizionamento degli stessi siano corretti. I materiali utilizzati non devono indurre fenomeni infiammatori, devono mantenere stabilità dimensionale sotto carico e non devono andare incontro a fenomeni di corrosione.

Gli scopi della protesizzazione dell’anca sono quindi di rimuovere il dolore e fornire un’articolazione dotata di buona capacità di movimento e di stabilità.